Serate di Vito

… Canto ossia come una belva punto

14.01.2017 20:08
… Canto ossia come una belva punto la preda più potente della mandria,  più veloce di me in bellezza, dal fisico di eccezionale  costituzione metafisica, inarrivabile perché arriva sola là dove la raggiungo con l’inganno perché conosco la scorciatoia (anch’essa  di buon taglio...

Quelle sere in cui l’applauso ritarda

27.08.2016 10:36
Quelle sere in cui l’applauso ritarda,  dopo una di quelle mie tirate senza musica La voce crea e percorre crepe tra le frasi Le parole sbucciate dal baccello di se stesse (come i ceci: un unico baccello per ognuna), nuove, appena nate, conoscono il loro vero nome (la parola per dire la...